Intervista con gli albergatori

Erika e Bruno Moser

Un lusso speciale: la SPA in camera

Nella primavera del 2018 avete realizzato le nuove suite. Avete avuto un occhio di riguardo anche per le stanze da bagno?
Durante la realizzazione delle nuove suite ci siamo concentrati moltissimo sulle stanze da bagno e sulla sensazione di benessere al loro interno. Molto più che in passato. Abbiamo definito le unità abitative come un’oasi del benessere nella quale camera, stanza da bagno e SPA si fondono in un tutto armonico: ecco com’è nata la SPA privata.

Cosa si aspettano gli ospiti?
L’esperienza regalata da una SPA privata è triplice nelle spaSUITEN e addirittura quadruplice nelle poolSUITEN. Le prime, infatti, sono dotatedi vasta doccia, vasca da bagno a centro stanza e sauna finlandese; le seconde, invece, si trovano a pianoterra consentendo anche un accesso privato alla piscina. La nostra piscina lunga 60 m si trova proprio davanti alle camere e, come il fossato di un antico castello, le protegge da ospiti indesiderati e ne rivaluta la posizione a un pianoterra piuttosto impopolare.

Doccia E vasca. La maggior parte degli hotel sceglie tra le due.
La decisione di dotare le stanze sia di doccia che di vasca è stata presa con grande cognizione di causa. Le docce sono molto ampie, a filo pavimento costituiscono un continuum con le stesse piastrelle e offrono un’elegante seduta fissa molto apprezzata dagli ospiti più anziani. La maggior parte delle vasche non si trova nella stanza da bagno, bensì in camera e offre una vista panoramica sui vigneti circostanti, le montagne e, all’ora giusta, sul magnifico tramonto. Si potrebbe dire che la doccia venga usata per la mera igiene personale, mentre la vasca per bagni di relax e benessere nonché per momenti di pace e silenzio.

La vostre suite hanno saune private in camera o sul balcone. L’area benessere dell’hotel ne ha risentito?
Una sauna privata è il sogno di molti ospiti perché possono utilizzarla indisturbati e lontano dagli sguardi altrui. E in qualsiasi momento lo desiderino. L’area benessere è comunque frequentata in quanto offre diverse tipologie di saune e di sudate, l’arte dell’aufguss nonché molteplici trattamenti.

Quali altre riflessioni hanno influenzato i lavori?
WC e bidet sono stati divisi dall’ambiente bagno/SPA e posizionati all’ingresso delle suite affinché non disturbino la sensazione di benessere che si crea. La scelta di inserire un doppio lavabo è in linea con l’idea di rendere la camera più ampia e ariosa. I lavabi da appoggio sono il risultato di una precisa scelta estetica, così come le piastrelle di grande formato.

La decisione di dotare le stanze sia di doccia che di vasca è stata presa con grande cognizione di causa.
Interview: Dr. Christiane Warasin 
Foto: Armin Terzer, Johann Erschbaumer